Per una scuola accogliente

programma_scuola

La scuola è il luogo primario in cui si costruisce il futuro, il primo approccio che le giovani cittadine e cittadini hanno con le istituzioni pubbliche.

Edilizia scolastica

Dal 2011 al 2016 abbiamo restituito dignità a tanti, troppi edifici scolastici che erano stati trascurati nei decenni precedenti. È nostra ferma convinzione proseguire in questo percorso, perché riteniamo sia una priorità che gli edifici scolastici siano sicuri e accoglienti, concentrando la nostra attenzione su due aspetti:

  • Passaggio di ulteriori competenze e funzioni alle Municipalità, con una maggior autonomia in tema di manutenzione ordinaria e straordinaria in modo che i settori preposti programmino e realizzino realmente gli interventi in base alle priorità individuate dai Municipi;
  • Maggior coordinamento tra settori comunali (lavori pubblici e educazione) sotto la regia dei Municipi nell’attuazione e controllo degli interventi.

In particolare, ci sono edifici scolastici chiusi che dovranno essere riaperti nel più breve tempo possibile. Riteniamo siano prioritari il monitoraggio delle opere di abbattimento e ricostruzione della Scuola Cassinis e la bonifica dall’amianto e il rifacimento della Scuola Pavoni. Sono entrambi Scuole Secondarie di I grado, indispensabili per i quartieri dove sono allocate.

Una maggiore collaborazione

I Municipi devono assumere un ruolo attivo nelle politiche scolastiche e formative dei propri territori attraverso:

  • La costituzione e il coordinamento della Conferenza dei Servizi Educativi del Municipio, da convocare con cadenza bimestrale, che consolidi le relazioni tra Istituzioni scolastiche e tutti gli attori presenti sul territorio nell’ambito dell’educazione e della formazione (Scuole, Centri di Formazione Professionale, Centri Provinciali Istruzione Adulti, Centri di Aggregazione Giovanile, Centri di Aggregazione Multifunzionale, Poli Start, Servizi socio-assistenziali, Associazioni e Comitati genitori);
  • La definizione di una vera e propria Rete dell’Offerta Formativa di Municipio e un vero e proprio Piano dell’Offerta Formativa di Zona.

Diritto allo studio

I fondi per il diritto allo studio devono essere utilizzati per garantire equità e accessibilità per tutti gli studenti. Il nostro obiettivo è di riuscire a differenziare la distribuzione dei fondi, riconoscendo le scuole che ne hanno più bisogno.

Contro la dispersione scolastica

Un’attività fondamentale contro la dispersione scolastica è il doposcuola. Si ritiene che dare la possibilità di un aiuto pomeridiano per i compiti, agli alunni che ne hanno bisogno, sia fondamentale. Contro la dispersione scolastica è importante anche l’aiuto degli insegnanti di sostegno e degli educatori, a seconda dei casi che si riscontrano classe per classe, non solo durante le ore di lezione ma anche in attività extrascolastiche pomeridiane. Vogliamo attuare e rendere efficace Il bando “Scuole Aperte” del Comune, per favorire l’apertura a collaborazioni esterne degli edifici nelle ore extrascolastiche.

Progetti Educativi – Intercultura

L’obiettivo è di collaborare quanto più possibile con le Associazioni di zona che hanno finalità educative e interculturali, continuando a sostenere il loro operato affinché i progetti possano essere adottati dalle scuole per fornire spunti di riflessione su temi importanti, incoraggiando la possibilità per gli alunni di esprimersi in modo creativo. Inoltre ci si prefigge di contribuire alla soluzione dei problemi che si vengono a creare per gli alunni con fragilità, incentrando particolarmente l’interesse sulla necessità del sostegno.

Refezione Scolastica

Nel corso di questi ultimi anni, sono diminuiti progressivamente i reclami. L’obiettivo è comunque quello di instaurare un controllo costante e adeguato sia riguardo la qualità e lo spreco del cibo che riguardo il rispetto del pagamento delle quote, convocando apposite audizioni del gestore erogatore del servizio.

Consiglio di Municipio del Ragazzi e delle Ragazze

Il Consiglio di Municipio dei Ragazzi e delle Ragazze è una realtà esistente in tutte le nove circoscrizioni di Milano, da quando cinque anni fa è stato eletto Sindaco Pisapia, nel 2011. Solo in Zona 9 era stato creato prima di tale data. Il Consiglio è rinnovato a ogni inizio di anno scolastico. L’obiettivo è avvicinare i ragazzi alla vita delle istituzioni. Per rendere efficace questa esperienza riteniamo utile destinare una quota di bilancio annuale a disposizione delle deliberazioni di quest’organo, per far sì che i ragazzi e le ragazze siano messi nelle condizioni di concretizzare, toccando con mano le trasformazioni da loro individuate, il loro lavoro.

Università

Ci impegniamo a istituire, in termini di partecipazione ai progetti territoriali, contatti continuativi con l’Università Bicocca, con il Politecnico, con il MIC, con le scuole e con le altre istituzioni culturali, pubbliche e private, presenti nella nostra zona.