Perché il centrodestra non vuole parlare di Aler?

Ieri pomeriggio alla conferenza dei Capigruppo abbiamo presentato un ordine del giorno che riguardava l’ennesimo scandalo avvenuto in Aler, raccontato bene da Luca De Vito su Repubblica.ti, lo trovate qui.

In estrema sintesi negli ultimi due anni sono stati concessi bonus per 260.000 euro che non sarebbero conformi alle norme previste dal contratto di servizio e soprattutto sono inconcepibili di fronte al dissesto finanziario dell’azienda che gestisce il patrimonio ERP e alla condizioni di tutti gli stabili.

Nel testo presentato si chiedeva di inviare una comunicazione ufficiale ad Aler, firmata dall’intera Giunta, richiedendo spiegazioni ufficiali in merito all’episodio e alla Presidenza della commissione “emergenza casa” di contattare al più presto i funzionari Aler con l’obiettivo di effettuare una commissione con inquilini, comitati e sindacati per conoscere il bilancio e gli stanziamenti previsti per il nostro Municipio (qui il testo completo mozione_aler_11_2016).

Purtroppo ci è stata negata questa possibilità, evitando che venisse inserito il tema nell’ordine del giorno del consiglio del 17 novembre. Noi ripresenteremo lo stesso testo come mozione, ma temo che non vorranno discuterla, rimandando la discussione a data da destinarsi.

Nel frattempo Aler spende soldi per i bonus dei suoi dipendenti, mentre le persone che abitano le case popolari si ritrovano spesso in condizioni che non consento di vivere dignitosamente.

Il centrodestra del Municipio 9 dimostra di non essere molto interessato al tema. Un peccato. Un’altra occasione persa.