Sicurezza e legalità

programma_sicurezza

Sicurezza e legalità

La sicurezza di chi abita e lavora nei quartieri del Municipio 9 ha una rilevanza fondamentale nella percezione della qualità di vita e dell’abitare. È per noi imprescindibile continuare a lavorare per garantire la sicurezza dei nostri quartieri, con serietà e concretezza, senza proporre soluzioni fantascientifiche e irrealizzabili.

Promuovere la sicurezza significa quindi, prima di tutto, promuovere i diritti e favorire la consapevolezza dei doveri. Questa cultura della sicurezza passa attraverso le politiche d’inclusione ma anche con la riappropriazione del territorio da parte dei cittadini e grazie alla presenza sul territorio delle istituzioni.

Il ruolo del Municipio deve essere quello di farsi garante e promotore del dialogo tra cittadini e forze dell’ordine e di creare le condizioni perché queste agiscano efficacemente sul territorio. I regolamenti dei Municipi offrono nuove possibilità per sviluppare una più stretta collaborazione fra i Comandi di Polizia Locale e i Presidenti di Municipio.

La criminalità organizzata

Ci impegniamo a proseguire l’impegno a combattere le forme di criminalità organizzata radicate sul territorio, anche di stampo mafioso, valorizzando le diverse realtà che lavorano sui temi del rispetto della legalità e la lotta alla corruzione. Riteniamo importante continuare a monitorare il livello di permeabilità del nostro tessuto sociale e commerciale rispetto a fenomeni criminogeni, in stretta collaborazione con le forze dell’ordine, la commissione antimafia e il comitato antimafia del Comune di Milano.

Parallelamente al lavoro di collaborazione con le forze dell’ordine è per noi essenziale proseguire nell’importante azione di educazione alla legalità nelle scuole, per far sì che i cittadini di domani possano conoscere il rispetto per le regole della convivenza civile.

Lotta al gioco d’azzardo

Vorremmo rafforzare la potestà di segnalazione da parte dei Presidenti di Municipio in materia di sale gioco, sale slot machines, sale scommesse, per combattere più efficacemente il fenomeno, sempre più pervasivo, delle ludopatie.

Le consulte municipali sulla sicurezza urbana

Saremo nelle condizioni di migliorare il controllo del territorio se riusciremo a rafforzare la collaborazione fra cittadini, istituzioni e forze dell’ordine.

Istituiremo la consulta municipale della sicurezza urbana che, per essere efficace, dovrà essere convocata mensilmente, essere itinerante, utilizzando le scuole, poli naturali di socialità all’interno dei quartieri, come luogo d’incontro e confronto.

Oltre alle consulte municipali sulla sicurezza urbana lavoreremo per istituire uno sportello della Municipalità per la raccolta di segnalazioni da parte di cittadini e Comitati di quartiere, da insediare presso il comando di Polizia Locale o, in alternativa, presso la sede del Municipio.

I vigili di quartiere

Vogliamo una maggiore presenza sul territorio delle forze di Polizia Locale. Lavoreremo affinché sia avviata una riorganizzazione e ridefinizione dei Vigili di quartiere, sia in termini organizzativi che progettuali e di metodiche d’intervento, decentrando a livello della Municipalità la gestione del Progetto dei Vigili di quartiere.

Il problema chiave da risolvere per dare efficienza e operatività alla Polizia Locale del Municipio è la gestione centralizzata-verticistica del personale, delle funzioni e delle scelte operative oltre che viabilistiche demandate alla Polizia Locale, che vengono avocate al Comando centrale di Piazza Beccaria.

Il controllo di vicinato

Il controllo di vicinato è una delle nuove forme di compartecipazione fra cittadini, istituzioni e forze di polizia per migliorare il monitoraggio nei quartieri, sfruttando le nuove tecnologie.

È nostra ferma convinzione che sia necessario attivare questo tipo di attività in ogni quartiere, sul modello di quanto accaduto a Niguarda, coinvolgendo residenti e commercianti, garantendo inoltre in questo modo che le persone più deboli, in particolare gli anziani, si sentano meno soli e più ascoltati.

La videosorveglianza e l’illuminazione

Negli scorsi cinque anni sono raddoppiati i punti di videosorveglianza in città, individuando le nuove postazioni in collaborazione con il Consiglio di Zona e la Polizia Locale.

È importante continuare nel percorso d’incremento dei sistemi video, ma, per renderlo più efficace, effettueremo una mappatura delle aree a rischio, aggiornandola mensilmente a ogni convocazione della consulta, e un censimento delle telecamere presenti e attive sul territorio.

Il nuovo sistema d’illuminazione a led di cui la città si è dotata, garantisce una maggiore luminosità e risparmio energetico. Lavoreremo per creare una mappa delle zone più buie del Municipio collaborando con l’amministrazione centrale affinché vengano anch’esse rese maggiormente sicure tramite installazione di nuovi punti luce.

Gli spazi abbandonati e la coesione sociale

Ogni spazio abbandonato è un luogo in cui con più facilità si creano situazioni di degrado e d’illegalità. Proseguiremo nel lavoro di mappatura di queste aree con l’obiettivo di valorizzarle.

La collaborazione fra i soggetti coinvolti e la volontà di perseguire il bene pubblico è centrale nella risoluzione di molti dei problemi riguardanti luoghi in stato di abbandono.

Nel caso di spazi pubblici proseguiremo nel lavoro di assegnazione tramite bando di locali inutilizzati, per consentire alle tante associazioni presenti nel nostro Municipio esprimere il loro potenziale.

Nel caso di spazi privati proveremo a essere i promotori d’iniziative che mettano al centro l’interesse pubblico e il rispetto delle normative vigenti, sfruttando tutte le opportunità offerte dal nuovo regolamento edilizio.

I servizi sul territorio

È necessario valorizzare i servizi attivi sul territorio:

  • La Rete antiviolenza a favore dei soggetti deboli, anche attraverso l’impiego del personale femminile della Polizia Locale;
  • Il progetto E.V.A. (Esame delle violenze agite – database sulle liti familiari e le violenze alle donne) promosso e gestito dalla Polizia di Stato;
  • Lo sportello legale degli Avvocati e quello Antiracket a disposizione dei cittadini nei locali della Municipalità;