Tombini d’artista

Ci sono progetti che danno la dimensione del buon lavoro che stiamo cercando di fare nei nostri quartieri. Quello presentato settimana scorsa a Pratocentenaro ci rende particolarmente orgogliosi, innanzitutto perché nasce da un’idea dei commercianti della Zona che siamo riusciti a sostenere.

30 tombini d’artista, che collocheremo nel quartiere prima possibile, con un percorso definito, per riqualificare e per abbellire gli spazi di un quartiere noto alle grandi cronache solo per le esondazioni del Seveso.

La street art in periferia, di fianco alle vasche di contenimento del Seveso, anch’esse oggetto di riqualificazione nei prossimi mesi. Un percorso che si affianca a quanto stiamo facendo per evitare le esondazioni e per dare un po’ di respiro ad un quartiere che ha troppe risorse che negli anni sono state frustrate.